Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Edizione 2018

Le Casse Rurali della Valsugana rilanciano la terza edizione di incontri che dal 2016 arricchiscono le occasioni di approfondimento e riflessione, con una valenza non solo territoriale, con riflessi sull’intera provincia di Trento e oltre. Il filo conduttore di questi  incontri è sempre il cambiamento, nella società, nella cultura, con un’analisi dell’impatto di questo cambiamento, in parte determinato dalle nuove tecnologie, non solo sulle nostre abitudini, ma sui nostri stili di vita. 

Lino Dainese - Malga Costa (Arte Sella), 8 settembre 2018 

 

  • Ospite del primo incontro sarà Lino Dainese, fondatore dell’omonima industria, famosa non solo per le tute motociclistiche, ma soprattutto per la visione e la tecnologia volte a creare dispositivi di salvataggio in caso di incidenti motociclistici e sciistici. Lino Dainese è figura nota a Trento, essendo stato dal 2004 al 2011 nel CdA del MART. Nel 2014 è nominato presidente del Centro Internazionale di Studi di Architettura Andrea Palladio. Con una filosofia simile a quella di Giovanni Bonotto, ospite dell’ultimo incontro dello scorso anno, Lino Dainese è un testimone di come fare industria in un certo modo, con produzioni ad alto valore aggiunto,  in sintonia con quanto di meglio offre un territorio, non solo dal punto di vista industriale, ma sociale, artistico, culturale.
    La sede di questo incontro non a caso sarà presso Artesella, luogo simbolo di possibili percorsi di sviluppo che potranno caratterizzare la Valsugana del futuro, e in parte già la caratterizzano. MODERA: Lucia Facchinelli, pubblicista
  • BORGO VALSUGANA - Malga Costa (Arte Sella)
  • EVENTO SOLO SU PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA: Arte Sella 0461 751251 - artesella@yahoo.it

Chris Bangle - Pergine Valsugana, 5 ottobre 2018

 

  • Ospite del secondo incontro sarà l’americano Chris Bangle, uno dei più noti car designer. Dopo aver iniziato la carriera in Opel, approda in FIAT, dove, tra l’altro, disegna la Fiat Coupé  del 1993 e la seconda serie della Panda. Negli anni ’90 diviene chief designer in BMW, dove disegna tutti i modelli della seconda metà degli anni ’90 e del primo decennio del 2000. Nel 2009 si ritira e opera come consulente trasferendosi a vivere a Clavesana, nelle Langhe. Chris Bangle è un designer di rottura e attento all’evoluzione del contesto attorno all’automobile, che non è solo tecnologia, ma anche e soprattutto società, arte, cultura. Il tema di questo incontro è quello relativo alla mobilità del futuro, che verrà però allargato ben oltre la semplice questione, ad esempio, dell’auto elettrica. La mobilità è infatti un aspetto che, al di là dell’ingegneria automobilistica, ha un forte impatto sul design della società (ad esempio luogo di lavoro e di residenza), sul design delle città e dei luoghi, sui nostri stessi stili di vita e così via. Se da un lato le persone e le società difficilmente rinunceranno agli attuali standard di mobilità, quali sono gli scenari che ci attendono, anche alla luce dell’evoluzione delle tecnologie in atto? E come questi scenari modificheranno non solo il design delle automobili, ovvero dei mezzi di mobilità, ma il design delle città stesse e più in generale del mondo nel quale viviamo? MODERA: Giorgia Cardini, Giornalista l'Adige
  • PERGINE VALSUGANA, TEATRO COMUNALE

Roberto Nicastro - Borgo Valsugana, 26 ottobre 2018

 

  • Il terzo incontro è incentrato sul tema dell’evoluzione della finanza, con particolare riferimento all’impatto che le nuove tecnologie hanno e avranno sulla finanza. Gli argomenti al centro del dibattito non saranno le grandi dinamiche dei mercati finanziari e delle grandi operazioni, ma ci si concentrerà sul mercato dei piccoli risparmiatori, delle piccole imprese e, in definitiva, con quel settore del mercato che caratterizza la nostra vita di tutti i giorni. L’evoluzione è ben più ampia dell’utilizzo della rete per effettuare operazioni bancarie, ma potrà determinare la nascita di nuove piattaforme per la gestione della finanza, per certi versi con dinamiche non dissimili da quelle che hanno caratterizzato la nascita del credito di comunità nei secoli scorsi, ma che potrebbero anche fare a meno di una banca tradizionale, almeno per come la conosciamo noi. Roberto Nicastro è stato direttore generale di Unicredit, presidente dal 2015 al 2017 di Nuova Banca dell’Etruria e del Lazio, Nuova Banca delle Marche, Nuova Cassa di Risparmio di Chieti e Nuova Cassa di Risparmio di Ferrara. Dal 2015 è presidente di Cassa del Trentino e da gennaio di quest’anno è senior advisor del fondo Cerberus. Ha inoltre partecipato alla costituzione di alcune start-up operanti nel settore fintech. MODERA: Marika Terraneo, Giornalista RTTR
  • BORGO VALSUGANA, TEATRO POLO SCOLASTICO A. DEGASPERI

Giorgio Moresi, Levico Terme, 16 novembre 2018

 

  • Il tema del quarto incontro sarà il cambiamento che deriva dall’utilizzo dei dati e delle informazioni che le nuove tecnologie generano. Noi stessi lasciamo infinite tracce nella nostra quotidianità: smartphone computer, pagamenti on line, motori di ricerca e piattaforme social generano un’infinità di informazioni sulle nostre abitudini, sui nostri stili di vita, consentendo di prevedere esattamente come e perché acquistiamo un nuovo abito o una nuova automobile. Questi dati possono rendere più facile e piacevole la nostra vita, ma anche più controllata e possono addirittura orientare le nostre scelte. Giorgio Moresi, torinese di nascita e trentino di adozione, è uno dei massimi consulenti italiani sui temi di competenze concettuali e operative su Business Intelligence, Business Discovery, Big Data.  MODERA: Linda Stroppa, Giornalista RAI 
  • LEVICO TERME, TEATRO MONS. CAPRONI

Tavola rotonda con Giovanna Castelli, Judith Wade, Pierluigi Sacco, Michele Andreaus

 

  • L’ultimo incontro, la cui data è in via di definizione, avrà un format diverso rispetto agli altri, essendo strutturato in forma di tavola rotonda, moderata da Chiara Bert, del “Trentino”. Anche questo incontro sarà incentrato sul cambiamento, con particolare riferimento a come l’arte e la cultura possono avviare e sostenere processi di sviluppo territoriale. Gli ospiti di questo incontro saranno: Giovanna Castelli direttrice dell’Associazione Civita, che grazie al sostegno delle molte imprese ed enti che ne fanno parte, è impegnata nella realizzazione di studi, progetti e pubblicazioni e nell’organizzazione di eventi e incontri. “Pensare alla cultura, pensare la cultura”. È questo il cuore che anima l’Associazione e ne fa luogo di pensiero e di elaborazione di proposte e strategie. Judith Wade, fondatrice e presidente dell’Associazione Grandi Giardini Italiani, un network di oltre 125 giardini italiani, con la presenza trentina del Parco delle Terme di Levico e di Artesella. Pierluigi Sacco professore ordinario di economia della cultura presso lo IULM, Presidente del comitato scientifico del Festival Internazionale dell’Arte Contemporanea di Faenza, Presidente dell’Osservatorio regionale della Cultura della Regione Marche e direttore dell’IRVAPP presso la Fondazione FBK.

 

  • Seguici anche su