Cassa Rurale Alta Valsugana Piazza Gavazzi, 5
38057, Pergine Valsugana, TN, Italia
Telefono:  04611908908 E-mail:  info@cr-altavalsugana.net PEC:  segreteria@pec.cr-altavalsugana.net

MONTAIN UNIVERSITY VILLAGE LAGORAI

A Pergine Valsugana 400 posti per studenti universitari  

04 maggio 2022
Novità |  Privati |  Imprese |  Territorio | 

È stato ufficialmente presentato lo scorso 21 aprile presso palazzo Tomelin a Pergine il progetto di nuovo studentato “Mountain University Village Lagorai” (MUV Lagorai) che va incontro alle crescenti necessità abitative di chi ha scelto il Trentino come meta per il proprio percorso universitario.

 

Un progetto europeo con scadenza di realizzazione nel dicembre 2025, promosso e sostenuto dalla Cassa Rurale Alta Valsugana per il tramite della relativa Fondazione, con il supporto del Comune di Pergine Valsugana e la condivisione dell’Università degli Studi di Trento che potrà ospitare fino a 400 posti letto.

 

Di fronte ad un pubblico qualificato e alla presenza delle maggiori istituzioni accademiche, amministrative e della cooperazione, il Presidente Franco Senesi ha illustrato le motivazioni ed i valori aggiunti che hanno spinto la Cassa Rurale a farsi promotrice di questa iniziativa che porterà significative ricadute su tutto il territorio.

 

MUV Lagorai nasce, infatti, da un’operazione di rigenerazione urbana di un’area dismessa che fu dell’industria tessile Cederna, nella quale si prevede la realizzazione di un articolato complesso residenziale e relativi servizi per studenti, che comprende, oltre agli edifici, un parco urbano, attrezzature sportive e per fitness, spazi comuni, percorsi pubblici e una piazza. La funzione abitativa è inserita in una serie di costruzioni realizzate in bioedilizia, dotate di spazi e servizi di supporto in grado di soddisfare le esigenze di una moderna e qualificata residenzialità studentesca. I singoli alloggi, pensati per ospitare quattro studenti ciascuno, sono composti di quattro stanze, dotate di balcone, di una cucina completamente attrezzata, di disimpegno, ingresso e doppi servizi. Nello stesso edificio trovano posto locali di uso comune come lavanderie e depositi, oppure riservati allo studio e allo svago, alla TV e alla musica. All’interno del complesso sono presenti diversi ambienti per attività collettive, per gli incontri e la didattica, la biblioteca, palestre per l’attività sportiva e il fitness, un bar, alcuni negozi, spazi di parcheggio al coperto per autoveicoli e motocicli e stalli per biciclette con possibilità di ricarica a favore di una mobilità elettrica. Al centro dell’area è collocato un grande parco a valenza urbana e una piazza collegata agli altri spazi pubblici del quartiere.

 

Particolare attenzione è stata dedicata alle tecnologie più recenti sia per la gestione dei fabbisogni energetici – coperti in maggioranza da fonti rinnovabili – sia per il controllo e la vigilanza, attiva nell’arco di tutta la giornata, sia per le connessioni alle reti Wi-Fi in fibra. Nelle vicinanze – con distanze percorribili a piedi e in pochi minuti – si trovano numerose attività commerciali, servizi e spazi culturali, campi per attività sportive o palestre, locali di ristoro, compreso un ristorante self interaziendale aperto nei giorni lavorativi.

 

La prossimità di Pergine Valsugana con il capoluogo trentino e in particolare con le sedi universitarie di collina, peraltro, rappresenta un ulteriore motivo per scegliere MUV Lagorai come sede abitativa per gli studenti, non solo grazie allo sbocco della strada statale n. 47 della Valsugana ma anche grazie alla linea ferroviaria ed alla relativa stazione che dista pochi minuti a piedi dallo studentato. Senza dimenticare la pista ciclabile che unisce Pergine, Ponte Alto e Trento che già nel 2023 si innesterà nella ciclabile già esistente.

 

“La fortuna e il privilegio di vivere, lavorare e studiare in un territorio caratterizzato da un patrimonio naturalistico di rara bellezza – ha sottolineato il Presidente Senesi – è uno straordinario impulso a contribuire fattivamente al benessere sociale ed economico di tutta la comunità. Valorizzare questa ricchezza, costituita anche da un florilegio di attività produttive, associative e culturali, è parte fondamentale del mondo legato al credito cooperativo che coniuga da sempre tradizione e modernità, memoria e innovazione, con il desiderio e la volontà di accompagnare le future generazioni verso un domani all’insegna della sostenibilità e della coesione sociale”.

 

Il video della presentazione del progetto è su...

                              YouTube